Perchè il mio micio fa pipì fuori dalla cassetta?

L’eliminazione della pipì fuori dalla lettiera è uno dei problemi più frustranti e più diffusi tra i proprietari di gatti. Cerchiamo di capire le cause di questo disturbo che trova le sue giustificazioni sia in problemi di ordine fisico che comportamentale.
Uno dei problemi più frustranti con cui i proprietari di gatti si scontrano sono le eliminazioni (urinazioni e defecazioni) fuori dalla lettiera. Purtroppo, è ancora molto diffusa l’idea che un gatto elimini fuori dalla lettiera per fare un “dispetto” o per “protestare” contro i suoi proprietari dai quali si è sentito offeso. Niente di più fuorviante! I motivi per cui i gatti fanno pipì fuori dalla cassetta sono molteplici ma tutti indicano la stessa cosa: c’&egrave qualcosa nel mondo interiore (salute fisica) o esteriore (l’ambiente) del gatto che lo mette a disagio e che non riesce a gestire. Capire la causa di tale disagio non è sempre immediato e, a volte, è necessario l’intervento di un esperto del comportamento per risolvere il mistero. Ad ogni modo, di seguito potrete leggere alcuni suggerimenti in proposito.

Innanzitutto la salute del micio

La prima cosa che dovreste fare nel caso in cui il vostro micio iniziasse a eliminare in giro, è un bel check-up presso il veterinario di fiducia. Purtroppo, esistono numerose patologie del tratto urinario felino (prima fra tutte la cistite) e non solo, che possono provocare dolore durante l’eliminazione. In genere, i gatti reagiscono al dolore sporcando in posti alternativi. Un’analisi delle urine e di un campione di feci, sono gli esami minimi che è sempre meglio far eseguire prima di ipotizzare un qualunque disturbo di carattere comportamentale. In generale, i sintomi che possono far pensare ad un problema di salute possono essere inquadrati fra:
  • Passaggi frequenti (e spesso infruttuosi) in lettiera
  • Eccessivo leccamento dell'area genitale
  • Dolore, miagolii di fastidio o ricerca costante di superfici fresche su cui distendersi
  • Minzione lenta e/o accompagnata da dolore
  • Sforzo durante la minzione
  • Poca pipi' in lettiera (o anche nessuna)
  • Cattivi odori
  • Cambi di personalità
  • Sangue nelle urine
Se anche uno di questi sintomi dovesse essere presente, portate di corsa il micio dal veterinario per un'analisi accurata!

… e poi la “salute” della lettiera

I gatti sono animali schizzinosi e anche un pò perfezionisti. Se per qualche motivo non sono soddisfatti della cassetta o della lettiera, possono decidere di eliminare altrove. I motivi per cui i gatti potrebbero ritenere indesiderabile il luogo che avete predisposto sono molteplici:
  • la lettiera non viene pulita con sufficiente frequenza
  • la lettiera è caratterizzata da una sabbietta troppo dura, troppo pungente, troppo grossolana, troppo profumata (tenete presente che il substrato preferito dai gatti richiede sabbia finissima e inodore…)
  • la cassetta è troppo piccola
  • la cassetta è chiusa (molti gatti non amano questo genere di cassetta perchè vi si concentra il cattivo odore)
  • la cassetta chiusa è dotata di porta basculante che il gatto è restìo ad attraversare
  • la cassetta è aperta ma posizionata in un luogo di passaggio e/o poco tranquillo
Se, dunque, doveste notare che da un po’ di tempo Micio elimina fuori dalla cassetta, una volta aver escluso qualunque problema fisico, procede per tentativi modificando le caratteristiche della cassetta:
  • provate a cambiare substrato, spesso i gatti semplicemente non amano la lettiera che abbiamo scelto per loro. Fate questo tentativo [u]anche se avete usato la sabbietta negletta per anni[/u]: a volte, semplicemente, ci si stufa di sopportare una cosa che non si è mai amata!
  • se la cassetta è chiusa e dotata di sportello, provate a rimuovere lo sportello
  • se la cassetta è chiusa, provate a eliminare il coperchio
  • se la cassetta è aperta, provate a coprirla
  • se ancora non dovesse andare, provate a cambiare la posizione della cassetta, badando bene di sistemarla in un luogo tranquillo, poco trafficato, non di passaggio, lontano dai luoghi di approviggionamento e di gioco del gatto ma pur sempre facile da raggiungere. In genere, i gatti vengono infastiditi da una o più variabili tra quelle elencate e, spesso, cambiare le caretteristiche della cassetta riesce a far rientrare il problema.
Se in casa doveste avere più di un gatto, ricordate sempre che la regola d’oro prevede di fornire almeno una lettiera a gatto (più una), sistemandole ciascuna in una stanza diversa. Questa raccomandazione è tanto più importante e stringente, quanti più sono i gatti conviventi.

Tempeste ormonali…

Ci sono alcuni gatti che durante la pubertà, età di grandi stravolgimenti fisici e psicologici dovuti alla maturità sessuale che avanza a ritmi vertiginosi o (per le femmine) durante il calore iniziano a fare pipì fuori dalla lettiera in maniera apparentemente ingiustificata. In alcuni casi, l’eliminazione impropria è semplicemente una risposta allo stato “confusionario” che in quel particolare periodo del loro sviluppo essi attraversano. Nella grande maggioranza dei casi e, soprattutto, se non ci sono altre cause che motivino il comportamento, la castrazione del micio risolve immediatamente la situazione.

Misteriosi disagi

Se, nonostante le condizioni fisiche ottimali del micio e tutti i tentativi di ricontestualizzazione della cassetta e/o in presenza di un gatto castrato, Micio dovesse ancora eliminare fuori, dovrete iniziare a pensare ad un consulto specialistico. Gatti che non hanno problemi fisici nè conflitti con la lettiera ma che, nonostante tutto, eliminano fuori, potrebbero essere in una condizione di disagio sociale e/o ambientale che non è sempre facile rilevare di primo acchito. In genere è l’ansia a dirigere questo tipo di comportamento e per correggerlo è necessario risalire alla fonte dell’ansia stessa. La presenza di un gatto estraneo nel vicinato, lo spostamento di un mobile, l’introduzione di un altro gatto/animale/bambino in casa, la rivalità con altri gatti, sono tutte possibili fonti di stress cui il micio può cercare di rispondere eliminando fuori dalla cassetta. Dal momento che, a forza di usarlo, il micio può sviluppare una forma di preferenza per il nuovo substrato (ad esempio, magliette o letti e non più sabbiette industriali), è molto importante intervenire il prima possibile per rimuovere le fonti del suo disagio. Se non doveste avere la minima idea di quel che potrebbe farlo stare male, non esistate a contattare un comportamentalista che, nel tempo di 1-2 visite potrebbe già riuscire a risolvere il problema.

La prevenzione prima di tutto

Ricordate sempre che prevenire è meglio che curare. Evitate di acquistare cuccioli presso negozi o presso allevamenti in cui i cuccioli vengono fatti sporcare su giornali, traversine assorbenti o altro materiale diverso dalle regolari sabbiette per gatti. Infatti, i cuccioli che sono stati abituati a sporcare su superfici improprie hanno una maggiore probabilità di sviluppare un rifiuto nei confronti delle sabbiette convenzionali, andando incontro a problemi di eliminazione impropria molto difficili da sradicare.

Comments (0)


Lascia un commento